Back to event list

Golf Academy

Miglianico Golf & Country Club ha presentato la stagione agonistica del 2016, la cosiddetta Golf Academy. Ma la Golf Academy non è solo agonismo, è anche tutta una serie di progetti e investimento che vanno dalla collaborazione con le scuole alla crescita dei ragazzi più giovani. E ce ne sono davvero tanti che già giocano e molti altri che vogliono avvicinarsi alla pratica, a testimonianza di come stia lavorando bene questa gestione del circolo presieduta da Mario Dragonetti. Nell’occasione sono stati presentati anche i nuovi innesti nello staff tecnico, uomini importanti del panorama golfistico nazionale. Il responsabile di Golf Academy è infatti Massimo Mannelli, che ha un passato da grande giocatore avendo vinto perfino un Open d’Italia nel 1980 e che proviene da un circolo prestigioso come l’Acquasanta di Roma. Mannelli è apparso emozionato nel parlare della sua nuova avventura. A supervisionare le attività è stato invece chiamato Gianluca Crespi, attuale direttore tecnico della nazionale italiana di golf, garanzia assoluta di conoscenza golfistica.
Nomi illustri, affiancati dai maestri storici del circolo di Miglianico, Igor Fantini che si occuperà delle attività scolastiche e Luis Gallardo per le attività promozionali. Molti si sono chiesti quale futuro attende Luca D’Andreamatteo, unico giocatore professionista che l’Abruzzo abbia mai avuto, che negli anni scorsi è stato anche maestro a Miglianico. Ebbene, il 24enne pescarese ha deciso di dedicarsi a tempo pieno all’attività professionistica, sempre con i colori di Miglianico, per poter risalire entro il 2017 le classifiche dei circuiti internazionali.
Il discorso tenuto da Dragonetti è stato uno “storico” tra il passato in cui sono state messe le basi solide e il futuro, in cui la struttura metterà in campo importanti investimenti anche in termini economici. Con un occhio attento anche alla parte agonistica, perché non bisogna dimenticare che la squadra miglianichese ha ottenuto l’accesso alla massima serie e quindi nel corso del 2016 lotterà con i team più importanti d’Italia. Entusiasmo, lungimiranza, nomi illustri, buoni rapporti con i vertici federali, insomma Miglianico c’è. Per concludere in bellezza, occorre anche ricordare che in Ottobre la struttura ospiterà per il terzo anno consecutivo la tappa italiana dell’Alps Tour, cioè il circuito europeo per professionisti.

Scroll to top